La Persona (con la P maiuscola) è il vero valore aggiunto
You cannot copy content of this page

La Persona (con la P maiuscola) è il vero valore aggiunto

Reading Time: 2 minutes

Qualunque azienda dovrebbe considerare la Persona come risorsa primaria per il proprio successo, avendone cura, investendo sulla sua formazione, incentivando il merito, stimolando il rispetto reciproco e favorendo la circolazione e la condivisione delle informazioni in modo da avere la certezza che tutti partecipano remando nella stessa direzione e con identico focus.

Dovrebbe…

Secondo una recente ricerca di Founders & Founders (Founders & Founders ) ci sarebbero ben 16 motivi per cui una persona si sente oggi spinta a mettersi in proprioext-1.

Al primo posto: non sopportano di avere un capo.
Se le aziende fanno sempre più fatica a trovare personale “in gamba” – molti imprenditori me lo confermano quasi quotidianamente – è anche perché vorrebbero superesperti a basso costo, da subito indipendenti ma disposti a fare “come abbiamo sempre fatto”.

Una delle massime più conosciute di Steve Jobs dice: “Non abbiamo assunto dei manager per dir loro cosa fare ma per farci dire cosa NOI dobbiamo fare da loro”.

Non puoi avere una risorsa (Persona) in azienda e non “sfruttarne” i suoi talenti in modo positivo: la risorsa (Persona) deve sentirsi a casa e dare il meglio di sé ogni giorno perché VUOLE contribuire alla crescita e al miglioramento continuo dell’azienda in cui lavora.

Un grandissimo della motivazione a livello Mondiale come Og Mandino ha scritto spesso nei suoi libri “Ogni giorno fai più di quanto tu sia pagato per fare“; anche Kyiosaki ne parla.

Ma perché questo avvenga, la Persona deve e vuole sentirsi parte di un progetto e non una unità a se stante.

Quando questo non accade e quando l’imprenditore considera innanzitutto i costi aziendali, allora la Persona decide che è ora di cambiare strada.

Una nuova azienda, una nuova esperienza, nuove speranze, altro tempo investito alla ricerca di un equilibrio oggi sempre più difficile da trovare.

La scelta di iniziare un nuovo cammino è spesso resa insidiosa da incognite che ci costruiamo da sé, credenze come “sai ciò che lasci ma non sai ciò che trovi” valgono per qualunque tipo di esperienza professionale e non.

Ma, come dice Benigni, solo dopo avere iniziato possiamo renderci conto di quanto sarebbe stato pericoloso rimanere fermi.

Cosa ci serve adesso? Un aiuto fornito da un sistema di formazione che metta la PERSONA AL CENTRO e la accompagni nel suo percorso, giorno dopo giorno.

Un sistema di formazione che garantisca il trasferimento di informazioni utili ottenute da chi ha già avuto esperienza, quindi coerente.
Un sistema di formazione che non richieda grandi investimenti per essere ripagato, altrimenti ricade nei meccanismi già superati dell’istruzione classica (e oggi sempre più costosa!). Un sistema di formazione basato sul criterio VINCERE-A-VINCERE, perché l’interesse è quello di tramandarlo e duplicarlo e non di vendere molte copie di un libro…

La risposta di CumLaude21 è proprio questa.

DECIDI SUBITO DI ESSERE PROTAGONISTA DI UN MONDO CHE CAMBIA!
Appoggiati a una struttura che ha quasi 60 anni di storia e che fa della formazione e della crescita le sue armi migliori per assicurarsi i prossimi 60 anni di crescita e di successo. TU PUOI!

Compila il modulo Contattami e potremo incontrarci con l’unico obiettivo di capire come aiutarti a raggiungere i TUOI obiettivi.

4 comments

Comments are closed.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial