Leggere: il migliore strumento per essere liberi.
You cannot copy content of this page
Creare il proprio futuro con l'autoimprenditorialità.

Leggere: il migliore strumento per essere liberi.

Leggere ha fatto sempre parte della mia vita.

Ero poco più che un ragazzo quando i miei genitori iniziarono a contribuire al mio senso di responsabilità affidandomi le prime “paghette”.

Ricordo ancora come fosse ieri: primo giorno di scuola, 1a media, avevo “solo” 10 anni perché avevo iniziato le Elementari a 5 anni (essendo di Gennaio i miei avevano pensato bene di farmi fare la “primina”).

Ero sul punto di uscire di casa, il figlio di un nostro vicino mi aspettava, eravamo iscritti alla stessa scuola a Milano – noi che eravamo di Corsico, zona case popolari.

Controllo di aver preso tutto, vado per salutare i miei genitori e mio padre mi “allunga” ben 1.000 Lire!

Wow! Mi sembrava di aver ricevuto il biglietto vincente della lotteria di Capodanno. Non che non ne avessi mai visti, ma quelli erano solo e soltanto per me, tutti miei!!!

Uscii di casa praticamente volando: 1000 Lireeeeeeeeeee! Non lo urlai veramente, ma nella mia testa era proprio così.

Tu che leggi, puoi ben immaginare – soprattutto se hai vissuto la Lira abbastanza a lungo prima dell’avvento dell’Euro – quante cose si potessero fare negli anni ’70 con 1000 Lire; un adolescente poi!

Beh, stenterai a crederlo: io acquistai un libro. L’avevo individuato in una edicola, era incluso in una collana dedicata alle avventure esotiche, era di Emilio Salgari.

La cosa divertente è che a quella edicola mi ero avvicinato per puro caso qualche giorno prima perché esponevano un cartello che diceva “qui si regalano libri”.

Ovviamente mi ci fiondai, per rendermi conto della svista: il cartello diceva “qui si RILEGANO libri”. Ops!

Questo episodio è per me significativo, perché indica un fattore che ancora oggi mi contraddistingue: se ho qualche centesimo in tasca, lo spendo per un libro prima che per qualunque altra cosa.

Ho sempre amato leggere: romanzi (fantasy e realtà distopica) nel tempo libero in passato, saggistica (crescita personale e neuroscienze) per lavoro e per passione oggi.

Cosa mi da la lettura? Cosa ti voglio trasmettere?

LIBERTA’

Di parola e di pensiero, quindi indipendenza e spirito critico.

In un mondo in cui la comunicazione ha preso piede come mai nella storia dell’Umanità, in cui siamo letteralmente bombardati da ogni tipo di informazione, abbiamo bisogno di strumenti per poter scegliere nel modo più indipendente possibile, perché solo se possiamo scegliere siamo davvero liberi.

Ho imparato che leggere è il miglior modo per sviluppare autonomia di ragionamento, per me questo è come un assioma: evidente e inconfutabile.

Inoltre vi sono moltissime dimostrazioni scientifiche del fatto che la lettura contribuisce in modo importante all’abbattimento della probabilità di incorrere, in età avanzata, in patologie degenerative come l’Alzheimer o la demenza senile.

Leggere stimola la mente e il pensiero, riduce lo stress e induce tranquillità, migliora conoscenze e vocabolario, migliora attenzione e concentrazione, aiuta a scrivere meglio e, soprattutto, rende liberi.

La tecnologia oggi aiuta anche le menti più pigre: se non ami il cartaceo puoi usufruire delle versioni in digitale (e-book) o anche di audiolibri, in cui qualcuno legge per te.

Personalmente amo molto ascoltare audiolibri quando faccio esercizio fisico o corro; ma se sono a casa tranquillo o sto viaggiando, allora leggere un bel libro cartaceo non ha eguali!

E tu come e cosa preferisci leggere?

Massimiliano 

seguici sui social network. grazie!
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial