Pillole di Coaching #7. Sulla importanza della Lettura

Reading Time: 2 minutes

Ascoltala qui: su SPOTIFY, su APPLE PODCAST, su GOOGLE PODCAST e su SPREAKER.

Perché LEGGERE è fondamentale, a maggior ragione nel XXI Secolo?

Alla fine degli studi – che fossero le Superiori, l’Università o il Master – la tua mente era come un giardino rigoglioso: verde e profumato, reattiva e brillante.

Poi si entra nel mondo del lavoro – per i più fortunati in Italia – e, giustamente, si vanno ad approfondire le technicality relative all’attività svolta.

Passa il tempo, la routine della vita di ogni giorno prende il sopravvento e tv e social media fanno il resto del danno.

Nel giro di pochi anni quello che era una specie di giardino dell’Eden diventa un enorme ammasso di erbacce in cui non si distingue più niente.

E’ INEVITABILE!!!

La memoria si inizia ad affievolire (tanto ho la tecnologia che mi aiuta…) e spuntano dalle mani due nuove estensioni: da un parte il telecomando e dall’altra lo smartphone.

Quando non fai binge watching alla tv dietro la nuova stagione della tua serie preferita, stai scrollando il feed di ogni social network disponibile.

Che tu ci creda o no, hai appena finito di apparecchiare a tavola per il Sig. Alzheimer o per qualcuna delle sue cugine degenerative.

Adesso, per favore, alzati dal divano, vai davanti allo specchio e prometti a te stess@ che questo non accadrà mai!

Poi vai verso la tua libreria – tutti ne abbiamo una, anche se minuscola – e scegli il libro più piccolo che vi trovi.

Fatto? Bene. Inizia a leggere, adesso!

Basteranno 2 o 3 pagine al giorno e il tuo cervello, nel giro di poco tempo, inizierà a recuperare la passata efficienza.

Hai una scelta praticamente infinita, ma se proprio non hai spunti, allora ti consiglio il mio preferito in assoluto: Og Mandino, La Scelta.

E’ un libro di una bellezza e di una profondità davvero notevoli; in più è breve e si legge in poco tempo.

Vuoi più scelta? Se vai nella sezione libri su questo stesso blog, trovi oltre 50 recensioni per scegliere le prossime letture.

Poi su Amazon, Il Giardino dei Libri, IBS, eccetera trovi l’Universo…

Esiste UN solo motivo per cui ti risparmio la lettura: la Dislessia.

Se sei dislessic@, allora è logicamente consigliabile che ti dedichi agli audiolibri: la scelta è altrettanto vasta rispetto alla carta stampata e al digitale, e – soprattutto – ti darà gli stessi risultati.

Nel 2019 tra audiolibri, testi digitali e libri cartacei ho consumato 100 titoli: una media di 2 alla settimana!

Perché leggo così tanto e consiglio caldamente questa pratica? Perché non devi nutrire solo lo stomaco, ma anche il cervello.

Non puoi farne a meno se vuoi mantenere la mente in perfetta forma ed efficiente per lungo tempo.

La ricerca scientifica lo ha ormai abbondantemente dimostrato.

Inoltre, la lettura di testi di saggistica, crescita personale o comunque a sfondo culturale aiuta a sviluppare un elemento fondamentale per la nostra vita, che purtroppo constato che viene sempre meno: LO SPIRITO CRITICO.

Come fai a scegliere saggiamente se ti fai condizionare da ogni guru o genio del marketing che ogni giorno spunta da uno qualunque degli schermi che hai costantemente davanti a te?

Come puoi evitare di cadere nella trappola delle fake-news se non ti sei minimamente preparat@ ad affrontarla?

Condividi i tuoi pensieri nei commenti, li leggerò molto volentieri!

Massimiliano