Conoscere l’Agilità Mentale per capire e capirsi grazie alle Neuroscienze

Reading Time: 2 minutes

Conosci a fondo i tuoi talenti e il tuo potenziale?

Sai come reagisci quando sei sotto stress?

In che modo apprendi?

Quali sono le tue caratteristiche mentali uniche in base alle quali interagisci con gli altri?

Da qualche tempo abbiamo a disposizione un strumento – basato sulle Neuroscienze – che permette di rispondere a tutte queste domande (e a molte altre in verità): il Profilo di Neuro-Agilità.

Senza applicare alle persone etichette o colori, sulla base della loro personalità o dei loro stili comportamentali, il NAP™ si concentra sulle potenzialità, sulla capacità di affrontare i cambiamenti, sulla flessibilità e,  soprattutto, sulle modalità attraverso le quali la persona può migliorare.

Frutto di oltre 20 anni di studi realizzati dal Dr Vermeulen, del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Pretoria, il Profilo di Neuro-Agilità offre la sicurezza di identificare tutte le chiavi per entrare in relazione profonda con te stesso/a, il cliente, l’ambiente professionale, la squadra, lo sportivo.

Su cosa si basa? Si basa su un assessment che permette di indagare a fondo su 13 elementi chiave (vedi figura):

  • 7 fattori di design neurologico
  • 6 driver che ottimizzano la performance cerebrale

La sessione di rilascio (della durata di circa 2 ore) permette di conoscere a fondo:

  • i PROBLEMI che vive la persona e le parole chiave che li descrivono nella sua testa, 
  • come si comporta sotto stress,
  • in che modo apprende,
  • quali sono i suoi talenti e le sue preferenze di intelligenza, 

Grazie a queste informazioni, si dispone di conoscenze più approfondite, in modo da avviare più facilmente percorsi che garantiscono SOLUZIONI.

Se intendi incrementare il potenziale che è in te e nelle persone con cui collabori, il NAP(™) ti permetterà di acquisire in breve tempo le informazioni necessarie proprio per raggiungere il tuo obiettivo.

Come fare? Compila il modulo dei contatti così che potremo avere un breve incontro (anche online) in cui chiarirò qualunque curiosità potrai avere in merito.

A chi è utile? Vorrei dire praticamente a chiunque, ma ecco alcuni spunti:

  • Manager che intendono “fare il punto” della propria situazione professionale
  • Responsabili HR in aziende organizzate, nella fase finale di una selezione
  • Imprenditori e/o manager che vogliono organizzare al meglio i loro collaboratori e le mansioni attribuite, sia al singolo che ai vari team aziendali (Produzione, Commerciale, Amministrazione, Logistica)
  • Squadre sportive: per inserire nuovi elementi, per migliorare l’affiatamento tra i componenti
  • Sportivi: per conoscere gli aspetti neurologici che guidano il loro apprendimento e/o capire i reali punti deboli in situazioni di stress
  • Scuole secondarie di Primo Grado: come supporto all’orientamento dei ragazzi in fase di scelta dei percorsi formativi successivi
  • Scuole secondarie di Secondo Grado: come verifica delle scelte fatte dagli studenti in base ai loro talenti e/o come orientamento verso gli ulteriori studi (Università) o verso il mondo del lavoro
  • Famiglie: per migliorare la qualità delle relazioni in base alle caratteristiche uniche di ognuno

Grazie al Profilo di Neuro-Agilità (™) si possono così ottenere indicazioni utili e pratiche per migliorare la performance, implementare le dinamiche di squadra e/o relazionali, orientare le scelte in modo più coerente con le attitudini e superare in modo agevole ostacoli e situazioni di blocco di cui non si conosceva esattamente la causa.

Non puoi migliorare ciò che non puoi misurare!

A presto 

Massimiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.