La Dittatura/Il Potere delle Abitudini – Charles Duhigg

Reading Time: 2 minutes

Leggere “Il Potere delle Abitudini” è stato – per quanto mi riguarda – una vera e propria illuminazione.

Più di 9 volte su 10, noi agiamo inconsapevolmente; o meglio, agiamo scegliendo la strada più breve, quella meno faticosa, indipendentemente dall’esito a cui ci porterà.

Pur sembrando un paradosso, ho scoperto dalla lettura di questo libro che non lo è proprio per niente.

L’autore ci porta in un mondo incredibile, fornendo moltissime informazioni e dati statistici – a volte riuscendo anche a risultare noioso a furia di numeri – che comunque permettono sia di capire l’importanza delle abitudini per il nostro equilibrio quotidiano, sia di studiare il modo per cambiarle quando si rivelano “tossiche”.

Gli esempi portati a dimostrazione della teoria sono davvero interessanti e coinvolgenti (anche perché sono presi dal mondo dello sport e dalla vita comune). 

Per esempio: possibile che i pubblicitari riescano a riconoscere le donne incinte prima ancora dei loro mariti? Ebbene si, studiando le loro abitudini di consumo e come queste cambino in un momento così importante della loro vita.

Il Potere delle Abitudini mi ha aiutato a capire l’importanza della consapevolezza (mindfulness) e quanto sia un dono prezioso saperla usare correttamente in ogni momento della nostra giornata.

Credo però che la cosa più interessante che si trova ne “La Dittatura delle Abitudini” (per inteso, nelle edizioni successive la casa editrice italiana ha migliorato la traduzione del titolo con “Il Potere delle Abitudini”, anche per esser più fedele al titolo originale di Duhigg “The Power of Habits”) sia conoscere come fare a cambiare quelle tossiche con altre migliori.

 

Questa è in effetti una buonissima notizia: le abitudini si possono cambiare e sostituire con altre che aiutino a migliorare la nostra vita ottenendo risultati ben superiori.

Serve volontà, un perché chiaro e un obiettivo definito: insomma un metodo che – giorno dopo giorno – ci aiuti nel percorso del cambiamento.

Oppure possiamo restare nella nostra scatola, tanto, come diceva quel tale “nella propria m…a si sta al caldo”… 😮

E tu, hai certezza che tutte le tue abitudini ti aiutino a vivere al meglio? Scrivilo nei commenti.

Massimiliano