Elemento Neutro

Reading Time: 2 minutes

Elemento Neutro, il primo libro di Alex Sebastianutti mi ha attratto fin da subito – e ne consiglio la lettura – per diversi motivi:

  • E’ scritto da un autore italiano, quindi riporta un’esperienza più vicina alla nostra realtà rispetto alla preponderanza della letteratura americana nelle varie branchie della crescita personale
  • E’ semplice e parte dalle basi, quindi alla portata di tutti; ma direi che la persona che approccia queste tematiche per la prima volta si troverà bene e non subirà l’impatto della lettura di un “guru” con la soggezione che ne potrebbe conseguire
  • E’ scritto con tutta la serietà che merita l’argomento, ma aggiunge una leggera ironia che aiuta a leggerlo meglio
  • Offre molti spunti di ragionamento e molti suggerimenti pratici su cosa fare in base al punto in cui ci si trova

Ma di cosa parla?

Di come superare gli ostacoli della vita,

e costruirsi un’alternativa quando manca una soddisfazione vera per ciò che si fa o si è,

superare i momenti di stallo in cui tutti prima o poi capitiamo,

respingere gli eccessi che vengono dall’“outside” o dall’“inside” e recuperare un buon equilibrio,

costruirsi nuove esperienze superando vecchie abitudini o credenze radicate ma limitanti, ovvero – appunto – l’Elemento Neutro nella nostra vita.

Non possiamo toccarlo nè vederlo il bastardo, ma lui c’è (l’Elemento Neutro) e “quando ti presenterà il conto” tu vorrai sapere come affrontarlo.

Alex ci indica la via, ci aiuta a vedere la luce in fondo al tunnel, ammesso e non concesso che decidiamo di ricercarla, ma questa è la scelta di ognuno di noi.

Un libro maturo, un vero e proprio manuale operativo regalatoci da un personaggio che potrebbe davvero essere il ragazzo della porta accanto.

Speriamo che continui a regalarci le sue conoscenze con la stessa semplicità, ne abbiamo davvero tutti bisogno.

Grazie Chef!