Fattore 1%, piccole abitudini per grandi risultati – Luca Mazzucchelli

“Fattore 1%, piccole abitudini per grandi risultati”: questo è il titolo completo del primo libro di uno psicologo molto noto come Luca Mazzucchelli.

Luca è bravo, preparato, appassionato.

Ha capito – ormai lo sanno anche i muri di Pechino – che serve un approccio moderno  (molto più “social”) per avvicinare le persone alla Psicologia, togliendole quella fama di disciplina che mette in soggezione le persone.

Averla saputa rendere “abbordabile”, rende l’idea di quanto la sua professionalità sia fuori discussione.

Ho visto tutte le sue “video-pillole” e ne ho sempre tratto insegnamenti utili, altrettanto dicasi per i suoi video più recenti legati al nuovo corso “Volontà d’Acciaio”, già di per se molto ricchi di contenuti.

Questo libro è stato scritto con l’idea di offrire al lettore un percorso che aiuti ad avviare un processo di crescita personale concreto, solido e – soprattutto – libero dal peso che sopporta chi (per mancanza di metodo) pensa che per cambiare bisogna “mangiare l’elefante tutto in una volta”.

Per chi ancora non lo sapesse, l’elefante si mangia sempre e solo UN BOCCONE ALLA VOLTA! 

Non me ne vogliano i vegetariani, i vegani e gli animalisti: non mangio elefanti e non ne sono attratto dal punto di vista culinario.

Si tratta solo di un esempio lampante di quello che è il filo conduttore di tutto Fattore 1%.

Solo un passo alla volta, fatto con consapevolezza, determinazione, metodo, costanza e – quando serve – resilienza, possiamo davvero giungere all’obiettivo che ci siamo preposti.

Tutto però deve partire da una semplice decisione, sì, una sola: dobbiamo decidere che ci sono delle abitudini che DEVONO essere cambiate per poter avviare il processo di crescita e miglioramento.

Come dice Giorgio Nardone, si tratta di “spinte gentili contro l’indolenza“.

E queste spinte gentili serviranno a “far fiorire splendidamente un giardino in cui avremo avuto il coraggio di credere“, anche se all’inizio non c’era altro che terra secca e qualche erbaccia.

Imperdibile!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *