Se fosse tuo figlio – Nicolò Govoni

Reading Time: 2 minutes

Se fosse tuo figlio di Nicolò Govoni è un libro che dovremmo leggere tutti.

Non conta l’idea politica, non conta il credo religioso, non conta il livello di istruzione.

Questo libro è la storia di un ragazzo italiano che ha saputo fare la Grande Differenza, con un coraggio e una determinazione che vorremmo avessero tutti i nostri figli.

Sappiamo bene – anche se magari non siamo ancora pronti ad ammetterlo del tutto – che i nostri figli non necessariamente sceglieranno di vivere con un Mario o una Giovanna, con un Giuseppe o una Laura.

Così come – ormai un secolo fa – gli americani impararono che i loro figli potevano anche scegliere un Giuseppe o una Laura piuttosto che un John o una Mary.

Quello che però abbiamo il diritto di sperare per i nostri figli, tutti, è che i nostri figli possano scegliere tra persone che hanno potuto costruirsi un futuro, una vita, grazie a un’opportunità.

L’unica che mai avrebbero potuto avere fuggendo da situazioni disperate e inaccettabili, imparando che non è la vendetta il sentimento che porta alla libertà e alla felicità, ma la convivenza, il rispetto delle culture e l’interazione tra esse.

Se fosse tuo figlio ci aiuta a capire proprio questo: se non offriamo almeno ai più piccoli una opportunità vera di integrazione, arriveranno comunque, ma coi loro retaggi, rendendo la stessa integrazione parecchio più difficile.

A noi cosa serve? Conoscere per capire, vedere le cose da un altro punto di vista, per poi decidere con maggiore consapevolezza.

Nicolò Govoni è uno di quei giovani con la mente aperta e il cuore grande, che ha deciso molto presto quale sarebbe stata la sua missione.

Ci vuole molto coraggio, e solo per questo merita rispetto e ammirazione.

Se fosse tuo figlio è un punto di vista interno, lontano dalle luci della ribalta, lontano dai TG e dalle news edulcorate.

Proprio per questo vale la pena prenderlo in considerazione. Io l’ho fatto, e ne sono felice (e per questo lo condivido qui).

Massimiliano