Gratitudine – Oscar di Montigny

Reading Time: 2 minutes

gratiTUdine, il nuovo – come potrei definirlo – saggio?, libro?, trattato?, manifesto? di Oscar di Montigny è una lettura che si presta a molteplici punti di vista.

Volutamente visto che si parla di economia, relazioni umane, relazioni internazionali, filosofia, educazione, ecologia, sostenibilità.

Economía Sferica, come la definisce l’autore,, in cui lo scopo ultimo di qualsiasi organizzazione passa così dal dover perseguire un vantaggio, ad esempio il profitto, al voler affermare e realizzare un PURPOSE.

Un concetto simile era già stato sviluppato ne “Il tempo dei nuovi eroi” parlando di Economia 0.0 e di right profit.

In Gratitudine si va oltre: oserei dire che si tratta per l’Italia (e non solo) di un vero e proprio manifesto per un nuovo Umanesimo: rimettere l’UOMO al centro per tirarlo fuori dalle sabbie mobili dell’egocentrismo, dell’economia per il profitto puro e semplice, dello sfruttamento sfrenato delle risorse che Madre Terra ci offre con forse troppa generosità.

C’è una fusione di studio, saggezza, spiritualità, empatia ed esperienza unite da una forte consapevolezza, che fa da vero e proprio collante.

Si, perché il primo passo deve per forza di cose essere la presa di coscienza che o si va in una certa direzione (quella delle 7 P), oppure non c’è futuro.

La consapevolezza che facciamo parte di un insieme, e la gratitudine che ne deriva, ci chiama alla responsabilità del mondo in cui viviamo e ci impone di rispondere a queste domande [poste in precedenza]. E la responsabilità ci chiama poi ad agire, a produrre un impatto positivo intorno a noi. Dalla gratitudine alla vocazione e ritorno.

Consapevolezza, responsabilità, impatto positivo, agire. Sono concetti ricorrenti e sostenuti da quello che a me personalmente ha attratto più di tutti: Innovability, cioè innovation for sustainability.

La lingua batte dove il dente duole.

E la sfericità dell’economia come soluzione è interessante, affascinante, coinvolgente, ma soprattutto terribilmente concreta.

La gratitudine diventa quindi uno stato d’animo che pervade e rimane, sensibilizza e stimola, genera innovazione e da questa viene poi alimentata, in un circolo virtuoso, come in un moto perpetuo.

Prosperity, Planet, Peace, Partnership, People: sono le 5 P dell’ONU del programma di sviluppo sostenibile + 2 come suggerisce Oscar: Profit e Person.

Riprendendo la famosissima massima di Gandhi “Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”, l’autore ci manda un invito: a ciascuno di noi tocca il ruolo di primo testimone del mondo che vorremmo.

E tu, farai parte di questo movimento?

Il libro lo si trova anche qui: https://bit.ly/3qcXnfx

Massimiliano