Come avere un cervello in salute: manna dal cielo per i neuroni!
Come avere un cervello in salute: manna dal cielo per i neuroni!

Come avere un cervello in salute: manna dal cielo per i neuroni!

Reading Time: 3 minutes

Nel mondo frenetico in cui viviamo, prendersi cura della nostra salute del nostro cervello è diventato più cruciale che mai. Tra le molte vie che conducono a un cervello sano, due elementi si ergono come pilastri fondamentali: l’alimentazione e l’esercizio fisico.

La scienza ha dimostrato in modo convincente che ciò che mangiamo e quanto ci muoviamo svolgono un ruolo determinante nella salute del nostro cervello: nuove ricerche a riguardo vengono costantemente pubblicate; vuol dire che l’attenzione su questi temi è molto alta.

Alimentazione Nutriente per un Cervello Ottimale

Diversi studi scientifici (nel link uno degli ultimi pubblicati) indicano che una dieta equilibrata ricca di nutrienti è essenziale per mantenere il cervello in salute.

Gli acidi grassi omega-3, presenti ad esempio in pesci grassi, noci e semi di lino, sono fondamentali per la formazione delle membrane cellulari cerebrali e possono svolgere un ruolo chiave nella prevenzione delle malattie neurodegenerative.

Antiossidanti come quelli presenti in frutti rossi e verdure a foglia verde, invece, proteggono le cellule cerebrali dallo stress ossidativo. Non ti sto dicendo di diventare vegetarian@ o vegan@; tuttavia è proprio prestando attenzione a questi alimenti che la qualità della nostra vita può trarre notevoli benefici.

Esercizio Fisico: Una Medicina per il Cervello

L’esercizio fisico regolare è un altro aspetto cruciale per la salute cerebrale. L’aumento del flusso sanguigno durante l’attività fisica fornisce al cervello una quantità maggiore di ossigeno e nutrienti, favorendo la crescita di nuove cellule cerebrali e promuovendo la plasticità sinaptica. Studi hanno dimostrato che l’esercizio regolare può migliorare la memoria, la concentrazione e ridurre il rischio di malattie neurodegenerative.

Anche qui: non è necessario diventare maratoneti o praticare attività sportive a livello agonistico. Con un po’ di sano buonsenso, almeno 30 minuti di attività (quella che più ci piace tra le infinite possibilità che abbiamo) che porti almeno a 120 battiti al minuto il nostro cuore, per 3 volte alla settimana, sarà già di grande aiuto.

Sinergia tra Alimentazione ed Esercizio Fisico

Quindi, per avere un cervello in salute, il potere si trova nella sinergia tra una dieta equilibrata e l’attività fisica regolare. Ad esempio, la combinazione di antiossidanti presenti in frutti rossi con l’esercizio aerobico può avere effetti positivi sulla funzione cognitiva.

Inoltre, una dieta ricca di nutrienti (che ahimè troveremo nei cibi processati solo in minima parte!) fornisce l’energia necessaria per sostenere l’attività fisica, creando un circolo virtuoso di benefici per il cervello.

Perché impegnarsi ad avere un Cervello in Salute?

Davvero serve – nel 2024 ormai – dare una risposta a questa domanda? L’importanza di una corretta alimentazione e dell’esercizio fisico non può essere sottovalutata, se vogliamo mantenere un cervello in salute; anche un bambino potrebbe comprenderlo!

Per quanto mi riguarda, l’attenzione va mantenuta alta su questi temi: viviamo in una società che ci spinge verso la velocità; la tecnologia in continua evoluzione affatica i nostri neuroni, che compongono un organo flessibile, pazzesco, con ancora molti segreti da svelare, e che tuttavia consuma moltissima energia.

Si tratta, di fatto, di prendere la decisione di modificare un paio di abitudini per fare in modo che il nostro cervello – con tutto il corpo in verità – possa trarre grande giovamento.

Come fare? Ecco una rapida check-list utile a iniziare:

  • SCRIVI perché PER TE è importante aver cura del TUO cervello
  • Scegli un’attività fisica da praticare costantemente (puoi cominciare anche con i 5 Tibetani…)
  • Informati su come elevare la qualità della tua alimentazione. Se non hai un/a nutrizionista di riferimento, puoi provare con la Dott.ssa Lara Bernini, per me è stata di grande aiuto (e non mi paga per farle pubblicità…)
  • Stabilisci una data d’inizio delle attività (la più vicina possibile a OGGI) e un PIANO D’AZIONE da rispettare, costi quel che costi!
  • Monitora i tuoi progressi confrontando la tua condizione rispetto al mese precedente
  • Tieni un diario quotidiano in cui annoti azioni e pensieri
  • Scegli un/a mentore che abbia già fatto un percorso analogo

Insomma: investire nella cura del nostro cervello attraverso una combinazione di alimentazione nutriente e attività fisica regolare è un investimento per il presente e per il futuro, poiché contribuisce a mantenere la mente affilata e a prevenire condizioni neurodegenerative.

Davvero preferisci pensare che “adesso non ho alcun sintomo quindi vuol dire che va bene così“???…

Con l’aiuto di un coach potrai predisporre un piano d’azione basato sulla check-list qui sopra. Contattami QUI per valutare insieme come procedere 😉

Massimiliano e ChatGPT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page